I lunedì e i ritorni dalle vacanze

E’ lunedì e, dopo una settimana di vacanza, la piccola viaggiatrice è finalmente tornata a scuola. Nessun viaggio questa volta, ci siamo concessi agli eventi che la città ha offerto e abbiamo passato giornate meravigliose con gli amici (tra cui un high tea delle principesse, non aggiungo altro!).

Avete presente la pubblicita’ della Costa Crociere, quella del trauma post vacanza? LA ragazza e’ dentro alla vasca da bagno e piange pensando a quando invece se ne stava al sole dentro all’idromassaggio.

Ora ripensate di nuovo alla stessa scena. Lei dentro alla vasca. Piange e pensa a quando si stava rilassando al caldo. Avete focalizzato? Ecco, ora fermi li. Immaginatevi che in quel preciso momento…arrivi pure una signora con un pettitino e cominci a spulciarle i capelli.

Ecco, questa sono io il primo giorno dopo le vacanze.

E’ lui, il famigerato e odiato Hoofdluis controlweek, ovvero il periodico controllo dei pidocchi a scuola! Quando uno dice “Pidocchi!” io in mente ho solo due cose: la bidella tracagnotta delle elementari e un odore di aceto atroce! Manco so (sapevo) come fossero sti benedetti pidocchi, me li immaginavo tipo pulci ubriache che passavano da una testa all’altra come si faceva noi di baccaro in baccaro a Venezia. E invece adesso eccomi qui, su Google, che invece delle ricette del Mojito cerco informazioni in modo da essere la mamma più’ preparata dell’universo in caso mi ritrovi questi animaletti in casa. Ahhh come cambiano le cose (disse la novantenne dentro di me).

Se non erro in Italia non si fa più’ il controllo a scuola, giusto?

Qui funziona cosi: ogni primo lunedì del mese o ogni primo lunedì di ritorno dalle vacanze, alcune mamme delle classe volontariamente controllano le teste dei bimbi per essere sicure che non ci sia un rave tra i loro capelli. Che forza ‘ste mamme!

Vedo mamme passare le domeniche a controllare capelli, grattare teste come non ci fosse un domani, spruzzare gocce di qualsiasi olio essenziale dietro alle orecchie, fare la macuba con in mano una bamboline vudù a forma di pidocchio.

Ah le domeniche che si passavano a guardare Novantesimo minuto con Maffei, quelle si erano domeniche.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...